Vastogirardi si sviluppa a ridosso di una collina al cui vertice sono il Castello e il complesso ecclesiale di San Nicola di Bari. All’interno delle mura è il borgo, che appare ben conservato nell’originaria funzione di difesa, come testimoniano le torri cilindriche inglobate nelle fabbriche ed i supportici tra i corpi edilizi. Questi rappresenta il nucleo originario, il centro antico del paese, sviluppatosi intorno al X-XI secolo.
Il centro storico si espande “ad avvolgimento” a ridosso del Castello medievale. L’area più antica coincide con le abitazioni che costellano il borgo fortificato; tra stretti vicoli e ripide scalinate spuntano edifici di grande pregio storico ed architettonico, tra cui il Palazzo della “Corte di Giustizia”, le Case Palazziate “Del Monaco”, “Marracino” e “Del Vecchio-Scocchera”. I successivi ampliamenti abitativi del XVII e XVIII secolo hanno rispettato la struttura urbanistica “ad avvolgimento” del borgo antico, dando alla luce nuovi Palazzi signorili e Chiese di notevole fattura artistica. La Chiesa di Maria S.S. delle Grazie si fa risalire già prima del 1649 nell’inventario dei beni detti “stabili” nonché in quelli “mobili” con frutti e rendite della Chiesa parrocchiale di San Nicola del “Vasto Girardo” – Confraternita del Santissimo Sacramento,  e delle altre cappelle delle contrade del villaggio. Della stessa epoca sono le Chiese di San Rocco e di Santa Maria del Suffragio, detta anche della “Congregazione dei Morti”, ed alcuni tra i Palazzi signorili più importanti del paese: Palazzo “Scocchera-Selvaggi”, Palazzo “De Lellis”, Palazzo “Bonanni”, Palazzo “Di Rienzo” e Palazzo “Cenci”.
Nel corso del secolo scorso il paese non ha più seguito l’andamento aggregativo a fasce gradonate, secondo l’andamento morfologico del sito, ma si è sviluppato lungo le arterie d’accesso principali: Via Garibaldi, Via Marconi e Via Re d’Italia.
I principali monumenti del centro storico sono:

  • il Castello medievale,
  • la Chiesa di San Nicola di Bari,
  • la Chiesa di Maria S.S. delle Grazie,
  • la Chiesa di Santa Maria del Suffragio (oggi sconsacrata ed adibita a Biblioteca Comunale e Sala Covegni-Cinema-Teatro),
  • la Chiesa di San Rocco (oggi sede del Palazzo Municipale),
  • la Torre Civica,
  • le Case Palazziate “Scocchera-Selvaggi”, “De Lellis”, “Bonanni”, “Cenci”, “Di Rienzo”, “Marracino”, “Del Vecchio-Scocchera”, “Del Monaco”, “Scocchera” e l’antico Palazzo un tempo adibito a “Palazzo di Giustizia”,
  • il Monumento ai caduti di Via Garibaldi,
  • il Monumento ai caduti di Via Re d’Italia,
  • il Calvario,
  • la Fontana di Piazza Giusto Girardi,
  • la Fontana di Piazza Vittorio,
  • la Fontana di Via Marconi,
  • la Fontana di Via Re d’Italia,
  • il Museo del Volo Dell'Angelo (un tempo adibito a pubblico lavatoio).